Mostra Tributo a Evangelion e il doppio ventennale: Sci-Fi Anime Attack Exhibit e Take My Revolution! Utena 20th Exhibit

 

Mostra tributo presentata dall’Associazione Culturale EVA IMPACT e a cura di Ivan Ricci, è un omaggio alle opere fantascientifiche andate in onda durante l’Anime Night del canale televisivo MTV tra il 1999 e il 2002. Questa mostra è stata concepita per celebrare Evangelion e il doppio ventennale, nel 2018, di Cowboy Bebop e della serie animata tratta dal manga di Trigun.

 

Sci-Fi Anime Attack Exhibit, ad opera di artisti italiani tra cui Giulia Adragna, Sergio Algozzino, Luigi “Bigio” Cecchi, Jessica Cioffi, Gabriele Cioffi, Valerio “TURBOGAMMA” Carradori, Martina Dacome, Margherita de’ Pazzi, Andrea “Yuu” Dentuto, Anna Ferrari, Germano Massenzio, Diana Mercolini, Sara Michieli, Mariabianca “MabyMin” Minelli, Denny Minonne, Noemi Pischedda, Giopota, Fabrizio Ricci, Chiara Shkurtaj, Enrico Simonato, Eva Villa, si compone di 21 illustrazioni originali realizzate con diversi stili e tecniche da alcuni dei migliori talenti nostrani. Ogni artista ha avuto la massima libertà d’espressione nel rendere omaggio alla propria opera preferita, e il risultato è una straordinaria varietà di soggetti che stupiscono per originalità e bellezza. Le opere sono state raccolte nel volume Sci-Fi Anime Attack – Neon Genesis Evangelion, Cowboy Bebop, Trigun e l’animazione fantascientifica giapponese all’alba del terzo millennio, dove è possibile trovare anche vari articoli realizzati da esperti di animazione giapponese.

 

Utena la fillette révolutionnaire, il capolavoro multimediale del regista Kunihiko Ikuhara, ha appena compiuto 20 anni e Take my Revolution! Utena 20th Exhibit, mostra tributo, intende rendere omaggio a questa rivoluzionaria opera. La mostra si compone di 13 illustrazioni realizzate nella massima libertà creativa da talenti italiani tra cui Asu, Giulia Adragna, Claudio Avella, Isabella Cacciabaudo, Federica di Meo, Elisa “Divi” di Virgilio, Diana Mercolini, Salvatore “Nives” Pascarella, Emilio “Exemi” Pilliu, Ilaria Saracco, Paolo Zeccardo. Le opere sono state raccolte nel volume Take my Revolution!, dove è possibile trovare anche vari articoli realizzati da esperti di animazione giapponese.