Diabolike. Donne e Fumetto

 

Personaggio firmato dalle sorelle Giussani, dunque nato nel da un immaginario femminile, poi divenuto nella realizzazione grafica di “mano” maschile - solo il secondo numero è stato disegnato da una donna, Kalissa Giacobini - Diabolik, dopo oltre 50 anni, torna ad essere disegnato da due donne: Giulia Francesca Massaglia e Stefania Caretta. E non solo. Viene riletto in chiave ironica in una storia ad hoc disegnata da Silvia Ziche. La “diabolika” rivoluzione diventa occasione di riflessione e dibattito sulla presenza crescente di fumettiste nel panorama italiano e sui mutamenti di segno, visione, tematica e narrazione che questa comporta, nonché sulla costruzione e interpretazione dei personaggi - femminili e maschili - e sulla reinterpretazione di quelli tradizionalmente trattati da autori.Per guardare all’oggi ma soprattutto al domani di fumetto e fumettiste.

 

Intervengono Giulia Francesca Massaglia,  Stefania Caretta e Silvia Ziche, l'incontro è coordinato da Valeria Arnaldi, giornalista e saggista.