Eleonora Olivieri

E’ nata nel 2000 in provincia di Torino. Già da bambina dimostrava un certo feeling con la videocamera, e da allora non ha mai smesso. Il suo canale YouTube, aperto nel 2009, vanta oggi più di 400.000 iscritti e oltre 100 milioni di visualizzazioni. In questo suo primo libro, Eleonora ci racconta il suo mondo come mai aveva fatto prima, condividendo pensieri, sogni ed emozioni, e mescolando alla realtà un pizzico di fantasia con l'ironia che da sempre la contraddistingue.

Puoi incontrare Eleonora Olivieri sabato 7 ottobre alle ore 15.30 presso il Pala Games, Pad.6

Francesco Finato

Come molti ragazzi della sua età, la sua prima esperienza videoludica è stata con Super Mario e gli altri personaggi della serie “All Stars”. Crescendo si appassiona ancor di più al mondo dei videogiochi con GTA, giochi di corse d'auto, e i due ai quali è riamsto più affascinato: Assassin's Creed e Tomb Raider, che ha scoperto nel 2007. Rimane molto colpito dalla bellezza e la determinazione di una donna pronta a salvare il mondo e dalla bellezza dei misteri che si celano nei vari capitoli della saga. Da lì comincia ad appassionarsi così tanto che comincia a giocare tutti i titoli dal primo e ne rimane affascinato.

Deborah Di Raimo

Il suo primo approccio con i videogiochi è stato con il Super Nintendo regalatole dai genitori nell'epifania del 1995. Da lì si è appassionata ai videogiochi e ha conosciuto da piccolissima, Tomb Raider, con cui passava intere serate a giocare sul lettone davanti la PlayStation1 insieme alla zia, la cugina e la mamma, con le quali si impegnava a completare gli enigmi dei vari titoli della saga. Ha sempre avuto un sogno nel cassetto, ossia quello di assistere un giorno ad un concerto a teatro dedicato alle splendide musiche presenti nei diversi Tomb Raider. Sogno avveratosi nel Dicembre 2016 dove ha avuto l'onore di conoscere di persona il compositore dei primi 3 titoli, Nathan McCree. Questa passione per Tomb Raider e Lara Croft è tutt'ora viva e l'ha portata ad entrare a far parte del più importante fansite ufficiale italiano, “Tomb Raider Italy” come webmaster, di cui l'obiettivo è quello di far interagire i fan fra di loro e renderli sempre aggiornati sul mondo di Lara Croft.

Roberto Arduini

Giornalista de “L’Unità”, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, è membro del Comitato Scientifico della collana Tolkien e Dintorni della casa editrice Marietti 1820. È co-autore e co-curatore di: Il Kalevala. Alcuni suoi contributi sono stati pubblicati dalle case editrici Aracne, Cuec, Senza Patria e Routledge University Press e alcuni suoi articoli sono apparsi nelle riviste Endóre e Terra di Mezzo. Due dei libri da lui curati sono stati tradotti in inglese da Walking Tree Publishers. Tiene abitualmente conferenze in Italia e all’estero, soprattutto in Gran Bretagna e Stati Uniti.

 

Puoi incontrare Roberto Arduini sabato 7 ottobre alle ore 17.15 presso il Pala Comics Meeting&Lab, Pad.9

Simona Calavetta

Tra i soci fondatori dell’ AIST: Associazione Italiana Studi Tolkieniani. Il colore è il suo mestiere. Lo usa come illustratrice, lo studia e lo consiglia come consulente cromatica. Il colore per lei è energia: si può conoscere e sfruttare, ma non imbrigliare in schemi troppo rigidi. Lavora per chi ha bisogno di sentirsi un po’ speciale e desidera valorizzare la propria parte fantasiosa. Il suo ruolo è portare più colore nella vita quotidiana, letteralmente.
 

Francesco Lodà 

Presidente e Direttore Tecnico delle ASD Accademia Romana d'Armi (A.R.A) si occupa di scherma storica dal 1999, e ha costruito in molti anni la propria formazione e professionalità, conseguendo come insegnante ben 13 diversi titoli tecnici- didattici. È anche dirigente sportivo e membro delle Commissioni Tecniche Nazionali per la scherma storica. Come ricercatore, ha riscoperto numerosi manoscritti e trattati considerati perduti o del tutto sconosciuti.

 

Puoi incontrare Francesco Lodà venerdì 6 ottobre alle ore 16.30 presso il Pala Movie - Palco Comics&Movie, Pad.5

Riccardo Colosimo

Cresciuto tra i banchi della Scuola Romana dei Fumetti, dove ora insegna disegno a bambini e ragazzi nei corsi del Comics Junior, e del Dipartimento di Comunicazione della Sapienza, dove ha maturato esperienza nel campo della comunicazione istituzionale, oggi si occupa di promuovere attraverso il linguaggio dei fumetti le iniziative di enti pubblici, privati e del Terzo Settore. Ha lavorato con la Prefettura di Roma, ideando e realizzando la rubrica illustrata "Benedetti Tirocinanti", vincitrice del bando Lazio Creativo 2017 della Regione Lazio e attualmente collabora con l'IPAB Asilo Savoia, per cui ha illustrato le storie a fumetti "Campioni in campo e nella vita" e il seguito "La disfida della palestra". Per la Pfizer Italia ha disegnato il fumetto "Ora tocca a me!", mentre per il settore dell'editoria libraria sta lavorando a una bande dessinée per il mercato franco-belga, di cui è prevista l'uscita per fine 2018 a cura di Editions du Long Bec.

Puoi incontrare Riccardo Colosimo venerdì 6 ottobre alle ore 12.00 presso il Pala Comics Meeting&Lab, Pad.9

Antonio Musarò

Professore ordinario di Istologia, embriologia e biotecnologie cellulari presso la Sapienza Università di Roma e coordinatore delle attività di divulgazione scientifica dell’Istituto Pasteur Italia. Nel 1991 consegue la Laurea in Scienze Biologiche e nel 1996 il dottorato di Ricerca in Scienze e Tecnologie Cellulari. Dal 1996 al 2000 ricopre la carica di Research Fellow in Medicine presso la Harvard University (USA). Dal 2003 al 2014 è nominato (titolo onorario) Adjunct Associate Professor presso la Edith Cowan University in Australia. Dal 2011 al 2016 è stato direttore dell'Istituto Interuniversitario di Miologia. Da settembre 2017 è direttore del master in stem cells and genome editing. La sua ricerca è stata finanziata negli anni da Telethon, MDA (USA), AFM (Francia), Mistero della ricerca scientifica, Agenzia Spaziale Italiana, AIRC, Comunità Europea (FP7) e Fondazione Roma. È co-titolare di due brevetti internazionali ed ha avuto diversi premi nell'ambito della ricerca scientifica. È coinvolto in diverse attività di divulgazione scientifica; dal 2016 è coordinatore delle attività di divulgazione scientifica dell’Istituto Pasteur Italia e dal 2010 è direttore scientifico della manifestazione "Festa della Scienza". Il suo motto è: "appassionato alla verità e amante del dubbio".

Puoi incontrare Antonio Musarò sabato 7 ottobre alle ore 11.00 presso il Pala Comics Meeting&Lab, Pad.9

Mattia Traverso

Mattia iniziò a sperimentare con Flash nel 2009, quando si accorse che Babbo Natale non gli avrebbe portato I giochi immaginari che gli aveva chiesto. A sua sorpresa, nel 2011 diventa finalista dell’Independent Games Festival con “One and One Story”, un platform game sull’amore che usa le meccaniche di gioco per raccontare una storia. Molte “Game Jam” dopo, nel 2016 rilascia il puzzle game sperimentale FRU, l’esclusiva Xbox One con il “Metascore” più alto del 2016. FRU ottiene un 9.5 dal noto portale Destructoid e mantiene un 84 su Metacritic ad oggi. Il suo viaggio lo ha infine portato ad Ovosonico, dove ha assunto il ruolo di Lead Designer su “Last Day of June”, un titolo narrativo in collaborazione con Steven Wilson (musicista prog rock nominato più volte ai Grammys) e 505Games, il publisher del famoso Brothers. Justin di Polygon definisce Last Day of June “uno dei cinque giochi che mi ha portato alle lacrime”. Oltre allo sviluppo di videogiochi, Mattia è un assiduo speaker e frequentatore di GDC, Gamescom e Codemotion, ed è apparso sul Sole 24 Ore, Business Insider, VICE, Engadget e generalmente la stampa videoludica. E’ inoltre un fan dei cuccioli di ippopotamo.

Puoi incontrare Mattia Traverso sabato 7 ottobre alle ore 16.30 presso il Pala Games, Pad.6

 

 

Pagine