A tu per tu con Werther Dell'Edera

 

Intervista al fumettista internazionale Werther Dell’Edera, uno degli artisti presenti alla XXIIesima edizione di Romics. Dell’Edera ha pubblicato con importanti editori italiani e americani come Vertigo, Marvel, DC Comics. Sarà ospite di Romics sabato 7 ottobre alle 15. 10 al Pad. 5 Movie Village per presentare “Il Fantastico Mondo Tatsunoko”( J-Pop Manga ).

 


Come è cambiato il suo modo di disegnare dagli inizi a oggi: segue una disciplina particolare?

Non è cambiato il modo disegnare, mi siedo sempre ad un tavolo, prendo sempre un foglio e una matita, disegno sempre nella stessa posizione. Sono migliorato. L'esercizio e la pratica portano a un miglioramento, ovviamente in termini relativi e non assoluti. 

 

Sappiamo che la musica ha un ruolo importante nel suo processo creativo, quali artisti ascolta mentre disegna?

Dipende dai periodi. Diciamo che può capitare spesso che mi ritrovi ad ascoltare Thelonious Monk, Miles Davis, Jack White, Pearl Jam, Chopin, Black Keys...

 

Come è riuscito ad approdare in America e a pubblicare. tra gli altri, con Vertigo, Marvel ,DC Comics?

Con un lungo lavoro fatto di prove e contatti. Will Dennis (ex Editor Vertigo) ha avuto un ruolo molto importante in tutto questo.

 

Lavora da anni nel mercato italiano e in quello americano: quali differenze ha riscontrato?

Poche e di scarsa rilevanza.