Libri a Fumetti: Paperi - Marco e Giulio Rincione - Shockdom

 

Paperi - edito da Shockdom è tra i titoli in lizza per il "Concorso Romics Libri a Fumetti 2017".

 

Il dolore amaro di paperUgo, la spietata bestialità di paperPaolo e la ricchezza decadente di One: i Paperi Rincione tornano raccolti insieme in un unico volume. Ad accompagnare la trilogia, due storie inedite: paperFranco, racconto di Marco Rincione, e Nel Nome del Papero, epilogo a fumetti di Giulio Rincione.

I Paperi Rincione tornano raccolti insieme in un unico volume.

 

Intervista all'autore Marco e Giulio Rincione

 

MARCO RINCIONE

Quali libri ti hanno formato?

I libri della mia formazione non sono a fumetti: posso citare La metamorfosi e Il processo di Kafka, l'Ulisse di Joyce e il Corpus Aristotelicum. Sono i libri che mi hanno cambiato la vita.
 
C'è un libro a fumetti che vuoi consigliare?
N. Gaiman - D. McKean, Signal to noise
 
Quanto sono importanti i concorsi letterari per promuovere la lettura?
Non saprei, spesso ho l'impressione che i concorsi non siano fondamentali nella mentalità dei lettori (non conosco molti che comprano un libro solo perché ha vinto un premio).
 
Per disegnare fumetti si deve prima essere un lettore di fumetti?
Sicuramente non si può fare fumetti senza conoscere e aver letto molti fumetti. Sarebbe come se un meccanico iniziasse a fare il chirurgo perché, metaforicamente, il corpo è una macchina.
 
 

GIULIO RINCIONE

Quali libri ti hanno formato?

Molti. Facendo una sintesi molto forte, direi "Stray Toasters" di Bill Sienkiewicz e "The Fountain" illustrato da Kent Williams.
 
C'è un libro a fumetti che vuoi consigliare?
Uno dei due sopra citati, ovviamente, e "Cages" di Dave McKean, per il suo meraviglioso storytelling.
 
Quanto sono importanti i concorsi letterari per promuovere la lettura?
Possono essere molto importanti, così come possono risultare inutili. L'importante è che lo scopo del concorso sia appunto una maggiore conoscenza e non solo un premio in palio.
 
Per disegnare fumetti si deve prima essere un lettore di fumetti?
Non necessariamente. Ciò che bisogna innanzitutto volere ( e su questo non c'è scuola o lettura che tenga) è raccontare. A prescindere dal mezzo utilizzato. È chiaro che se si legge molto, sia libri che fumetti, allora si eviteranno tanti ostacoli nell'apprendimento e si avrà un maggiore inventario da cui attingere per le proprie storie.

 

Shockdom è la più importante casa editrice di web comics in Italia.
Attiva dal 2000 è stata pioniera nella produzione di fumetti pensati e prodotti per il web, ha collaborato con le più importanti realtà italiane per la produzione di cartoon vincendo diversi premi, tra cui il Macchia Nera Blog Award e l'Interactive Key Award. Nel 2004 ha iniziato a stampare su carta il meglio della produzione web, cominciando con l'ormai famoso autore italiano eriadan. Nel 2007 ha varato la ShockSchool, scuola di fumetti online. Nel 2008 ha inaugurato Open Shockdom, piattaforma blog gratuita dedicata agli autori di fumetti